FAQ Cedolino on line

COME AGGIUNGERE UN DIPEDENTE?

Il referente aziendale può aggiungere dipendenti al profilo dell'azienda di riferimento grazie al servizio di assunzione.

Successivamente all'acquisto del servizio di assunzione l'utente verrà guidato alla registrazione del nuovo dipendente.


COME ACQUISTO UN SERVIZIO?

Cedolinofacile prevede dei servizi da acquistare tramite pagamento sicuro Paypal e carta di credito.


COME FACCIO A COMUNICARE IL TIMESHEET MENSILE?

Compilato il timesheet tramite procedura step by step, il dipendente salva e invia la tabella mensile compilata la quale verrà segnalata al referente aziendale che si occuperà di verificarla.


COME FACCIO A RICEVERE IL CEDOLINO MENSILE?

Quanto il timesheet è verificato il referente aziendale si occuperà di caricare il cedolino mensile del dipendente che verrà notificato del caricamento.


COSA DEVE FARE IL DIPENDENTE IN CASO DI INFORTUNIO?

Prima del rientro al lavoro, il dipendente dovrà inviare al datore di lavoro il certificato di chiusura infortunio rilasciato dall?INAIl oppure dal medico curante.

Il dipendente deve recarsi al Pronto Soccorso e specificare che si tratta di un infortunio sul lavoro al fine di farsi consegnare il certificato medico Inail. Appena possibile deve inviare copia del certificato al datore di lavoro tramite qualsiasi mezzo che ne garantisca la ricezione (fax, mail, ecc.). In seguito, qualora dovessero essere emessi certificati di proseguimento infortunio dovranno essere anch’essi immediatamente trasmessi al datore di lavoro.


COSA DEVE FARE IL DATORE DI LAVORO IN CASO DI INFORTUNIO?

Il datore di lavoro avrà l’obbligo di inviare telematicamente la denuncia di infortunio entro 2 giorni dalla ricezione del certificato medico INAIL rilasciato al dipendente.


COSA DEVE FARE IL DIPENDENTE SE DEVE ASSENTARSI PER MALATTIA?

Il dipendente in malattia deve recarsi dal proprio medico curante e farsi rilasciare il certificato medico con i giorni di prognosi. Il dottore provvederà a inviare telematicamente il certificato alla sede Inps di competenza del lavoratore e consegnerà copia dello stesso con il numero di protocollo attribuito dal sistema informatico al momento dell’invio. Il lavoratore è tenuto al controllo dei dati inseriti dal medico e ha l’obbligo di trasmettere il umero di protocollo al proprio datore di lavoro.

In caso di continuazione della malattia il medico curante dovrà emettere ed inviare telematicamente un nuovo certificato con la nuova prognosi. Anche in questo caso il dipendente è tenuto a comunicare al datore di lavoro il numero di protocollo del certificato.

Nel caso in cui la trasmissione telematica del certificato non fosse possibile, il medico rilascerà un certificato cartaceo che il dipendente dovrà inoltrare in copia al datore di lavoro appena possibile e con qualsiasi mezzo idoneo a dimostrarne la ricezione da parte del destinatatrio e dovrà spedire l’originale alla propria sede Inps di competenza tramite raccomandata A/R entro 2 giorni dalla sua emissione.


COSA DEVE FARE IL DATORE DI LAVORO IN CASO DI ASSENZA DI UN DIPENDENTE PER MALATTIA?

Il datore di lavoro deve consultare il certificato medico emesso dal medico curante del proprio dipendente sul sito dell’INPS a questo indirizzo inserendo il codice fiscale del dipendnete e il numero di protocollo del certificato.


COSA DEVE FARE LA DIPENDENTE IN CASO DI GRAVIDANZA?

La dipendente in caso di gravidanza è tenuta a comunicarlo al datore di lavoro prima dell’inizio del periodo di astensione obbligatoria dal lavoro. Non esiste un obbligo di comunicare la gravidanza al proprio datore di lavoro prima di tale data ma è in ogni caso ormai prassi consolidata informare per tempo l’azienda in modo che si possa orghanizzare la sostituzione temporanea della lavoratrice in maternità.

Il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro per la lavoratrice in bravidanza consiste in 5 mesi di astensione, 2 prima del parto e 3 dppo; oppure 1 mese prima del parto e 4 mesi successivi sulla base delle indicazioni del medico curante.

Per poter usufruire della maternità obbligatoria la lavoratrice prima dell’inizio del periodo di astensione dovrà presentare apposita domanda all’Inps utilizzando le procedure on line. In seguito, dovrà consegnare copia della pratica telematica effettuata sul sito dell’INPS al proprio datore di lavoro.